Tesseramento 2007





TESSERAMENTO 2007 «ambiente, qualità, futuro»

Per lanciare il tesseramento 2007, è stato scelto non uno slogan ma il susseguirsi di tre parole: AMBIENTE, QUALITA’, FUTURO.

Ambiente, un valore in sé, ma anche una chiave di lettura per ripensare al modello di sviluppo; Qualità, una strategia alternativa e forte al consumo acritico e a corto raggio; Futuro, perché vogliamo proteggere il diritto al futuro delle prossime generazioni.   Partendo da queste parole vogliamo cominciare questo nuovo anno molto importante per l’associazione Nazionale in quanto sarà l’anno di preparazione all’VIII Congresso nazionale, ma anche per il nostro circolo che dopo il Congresso sta rilanciando la sua presenza del territorio.   È inutile dire quanto sia importante per un’associazione di volontariato il tesseramento ma volevo solo aggiungere alcuni elementi che mi sembrano estremamente importanti. Il primo è il modo in cui consideriamo il tesseramento. Infatti, inizialmente è percepito come semplice raccolta di fondi per le attività dell’associazione. Se è indubbio che è anche questo, non lo è essenzialmente. Il tesseramento è innanzitutto la principale attività di coinvolgimento della cittadinanza ad essere partecipi di una visione e di una prospettiva che ha come chiave di lettura l’ambiente.   Pertanto aderire significa uscire dall’anonimato di singoli cittadini e diventare organizzazione capace di incidere concretamente nelle dinamiche sociali che ogni giorno tutti siamo chiamati ad affrontare. In secondo luogo il tesseramento diventa anche il primo veicolo culturale dell’associazione perché ci invita tutti a ripensare non solo alle motivazioni di fondo dell’appartenenza, ma ci sollecita anche ad assumere un atteggiamento attivo e di rinnovamento continuo dell’associazione stessa per diventare una realtà davvero «capace di futuro».   A questo punto volevo ritornare alla spirito del congresso cittadino dello scorso 29 ottobre  e soprattutto al tema che venne scelto per quella occasione il cui senso profondo era l’appartenenza.  Durante il congresso fu messa in rilievo la necessità di ribadire l’appartenenza al territorio e quindi all’associazione come scelta culturale di fondo attraverso cui interpretare, capire ed agire nella nostra città sia come realtà ambientale che come realtà sociale.   Per fare tutto questo, e per essere capaci di sollecitare la cittadinanza, di coglierne le passioni e le istanze è necessario il contributo di tutti ed è per questo che ancora dopo 17 anni è importante tesserarsi a Legambiente per poter davvero essere protagonisti di una stagione di cambiamento sensibile verso l’ambiente, attento alla qualità e proiettata verso il futuro.  Aldo Fusaro Presidente Legambiente Corato     Di seguito le modalità del tesseramento. 1)    TESSERE SOCI   TESSERE 2007   SOCIO JUNIOR  fino a 14 anni riceve “Jey” € 6,00   SOCIO GIOVANE  da 15 a 25 anni riceve “La Nuova Ecologia” € 12,00   SOCIO ORDINARIO riceve “La  Nuova Ecologia” € 26,00   SOCIO SCUOLA E FORMAZIONE  riceve “ La Nuova Ecologia” e “Formazione Ambiente” € 35,00   SOCIO SOSTENITORE  riceve “La Nuova Ecologia” e il volume “ Ambiente Italia” ( con uscita febbraio/marzo 2007 ) € 80,00   N.B. Il volume Ambiente Italia  verrà spedito ai soci sostenitori  solo alla data dell’effettiva pubblicazione   Legambiente dedica alla scuola un intero settore della sua organizzazione. Nata nel 2000 L’Associazione Legambiente Scuola e Formazione, riconosciuta dal MIUR quale ente qualificato per la formazione del personale scolastico, vuole valorizzare la forma associativa fra professionisti dell’educazione per contribuire al miglioramento della scuola e del Paese, partendo dal presupposto che la scuola ha un ruolo centrale nel formare un’identità e una cultura personale e collettiva. Inoltre la scuola può agire per promuovere la qualità del territorio in un rapporto dinamico e dialettico con gli altri soggetti sociali. Legambiente Scuola e Formazione vuole essere un luogo di incontro, di aggregazione, di riflessione, di scambio e di esperienza e per questo offre ai suoi soci attività di formazione in presenza e a distanza, lavori di ricerca professionale ed epistemologica, gemellaggi con altre realtà, occasioni di dibattito politico e culturale, consulenza per la realizzazione di progetti educativi nazionali e internazionali, materiali didattici e informativi. La proposta di Legambiente Scuola e Formazione per il tesseramento prevede varie formule in base anche al progetto educativo che eventualmente la scuola o la classe intende realizzare. Di seguito tutte le proposte del tesseramento di Legambiente scuola e formazione per provare ad essere davvero capaci di costruire una società che abbia al centro l’ambiente, che ricirconda, la qualità della nostra vita, il futuro di una società sostenibile. Per maggiori informazioni su ogni singola modalità di tesseramento: contattare il circolo all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o il sito internet nazionale del settore scuola: www.legambientescuolaformazione.it Tesseramento insegnati: Gli insegnati possono decidere di aderire singolarmente a Legamebiente quali soci del Settore Scuola e formazione. La tessere in questo caso ha il costo di 35 euro con la quale si riceve: Il periodico La Nuova Ecologia (11 numeri) Il periodico Formazione Ambiente (4 numeri) La newsletter telematica Legambiente Scuola News Il vademecum di Legambiente La tessera socio e l’adesivo Legambiente Inoltre il socio di Legambiente Scuola e Formazione partecipa alla vita associativa e può godere di facilitazioni per l’acquisto di libri e per la partecipazione ad attività formative. TESSERAMENTO CLASSI: Classi per l'Ambiente: Gli alunni e gli insegnanti che sono interessati alle tematiche ambientali e alle problematiche legate allo sviluppo sostenibile del nostro Pianeta, che hanno a cuore la conservazione, la tutela della natura e la vivibilità urbana, che desiderano migliori condizioni di vita per tutti, che vogliono una scuola migliore e attiva nel proprio territorio, possono diventare Classe per l’Ambiente. Le Classi per l’Ambiente, possono lavorare su tematiche ambientali continuando ad utilizzare il materiale didattico già in loro possesso, o scegliendo materiali nuovi fra quelli messi a disposizione da Legambiente, o possono partecipare alle nostre iniziative di cittadinanza attiva (Puliamo il mondo, Festa dell’albero, Operazione fiumi, Nontiscordardimé, 100 strade per giocare...).Può inoltre concorrere alla selezione nazionale che premierà i migliori progetti educativi.  La Classe per l'Ambiente riceve: manuale Ragazzi in circolo periodico jey (1 numero), jey card, adesivi  (solo per scuola primaria e secondaria di primo grado) periodico MILO – Curiosi si sa (10 numeri - solo per scuola infanzia) periodico Formazione Ambiente (1 numero) Guida alla scoperta dei Piccoli Comuni e depliant sui Centri di Educazione Ambientale di Legambiente Vademecum e bandiera Legambiente, attestato di partecipazione Contributo per l’adesione: 13 euro + 5 euro di spese spedizione.  Tesori d’Italia: Territorio, identità, cultura - (per tutti gli ordini di scuola) La questione delle identità (multiple, personali, culturali, territoriali, di gruppo) è diventata sempre più centrale in un’epoca come quella della globalizzazione che tende all’omologazione. I concetti di appartenenza e di locale sono mutati, i nostri territori si trasformano sotto i nostri occhi, le dimensioni locale e globale coesistono e s’influenzano. Aumenta la complessità, si presentano tante opportunità da saper cogliere ed altrettanti rischi da scongiurare. Tra quest’ultimi, la scomparsa o il degrado del nostro patrimonio (opportunità di modernità) fatto di paesaggi, biodiversità, arte, testimonianze storiche, tradizioni popolari ed enogastronomiche, produzioni e mestieri. Tesori d’Italia è il progetto educativo che si propone di ripensare ed approfondire un dialogo tra studenti e il loro territorio, a partire dalla capacità di osservarlo con nuovi occhi, di ascoltare le storie che saprà raccontare, di essere disponibili a fare nuove esperienze che porteranno alla scoperta dei tesori locali da valorizzare coniugando pratiche educative con l’impegno concreto verso la propria comunità. I tesori scoperti, studiati e valorizzati dalle scuole confluiranno nell’Atlante telematico dei Tesori d’Italia. Sarà possibile anche realizzare gemellaggi tra scuole di città e scuole di piccoli comuni: uno scambio culturale che ha notevoli valenze educative e che ha lo scopo di creare un legame sociale tra i soggetti coinvolti che duri anche dopo il viaggio di istruzione. Legambiente Scuola e Formazione organizza un corso di formazione on-line per supportare la progettazione e la realizzazione dei percorsi educativi. La classe potrà partecipazione al Concorso nazionale per il miglior progetto di educazione ambientale.  Materiali per la classe percorso didattico TESORI D’ITALIA Guida alla scoperta dei piccoli comuni italiani catalogo dei Centri di educazione ambientale di Legambiente periodico jey (5 numeri), jey card, adesivi (solo per scuola primaria e secondaria di primo grado) vademecum e bandiera Legambiente, attestato di partecipazione  Materiali per l’insegnante periodico La Nuova Ecologia (11 numeri) periodico Formazione Ambiente (4 numeri) newsletter telematica Legambiente Scuola News tessera socio insegnante e adesivo Portfolio europeo per l’educazione ambientale (su richiesta) Contributo per l’adesione: 40 euro. Cambio di clima: Energia, sostenibilità, equità (per tutti gli ordini di scuola)  Il problema energetico è strettamente collegato alla tutela ambientale perché si consumano grandi quantità di risorse  per produrre energia, utilizzata soprattutto nei paesi occidentali, e perché le fonti più utilizzate sono quelle fossili, le più inquinanti. Gli effetti dei mutamenti climatici - tra cui l’aumento delle aree desertificate e le ricorrenti alluvioni devastanti - sono causa diretta, inoltre, dell’incremento di malattie endemiche e povertà per le popolazioni dei paesi del sud del mondo. E’ sempre più evidente quindi la responsabilità dei paesi occidentali in questi processi attivati da un modello di sviluppo e da uno stile di consumo che ha ricadute ambientali catastrofiche e che dovrà subire sostanziali modifiche per rispettare l’impegno (preso col protocollo di Kyoto) di ridurre le emissioni di CO2 e dei gas climalteranti. Il percorso didatticoapprofondisce il tema dell’energia nei suoi risvolti ambientali e sociali, locali e planetari e propone attività per la classe finalizzate a far crescere la consapevolezza degli alunni rispetto a queste problematiche. Legambiente Scuola e Formazione organizza un corso di formazione on-line per supportare la progettazione e la realizzazione dei percorsi educativi. La classe potrà partecipazione al Concorso nazionale per il miglior progetto di educazione ambientale. Materiali per la classe percorso didattico ENERGIA periodico jey (5 numeri), jey card, adesivi (solo per le scuole primarie e secondarie di primo grado) guida alla scoperta dei piccoli comuni e depliant sui Centri di Educazione Ambientale di Legambiente vademecum e bandiera Legambiente, attestato di partecipazione Materiali per l’insegnante periodico La Nuova Ecologia (11 numeri) periodico Formazione Ambiente (4 numeri) newsletter telematica Legambiente Scuola News tessera socio insegnante e adesivo Portfolio europeo per l’educazione ambientale (su richiesta) Contributo per l’adesione: 40 euro.  E’ possibile anche partecipare al concorso “Kyoto anch’io – la scuola amica del clima” che premia le buone pratiche di educazione al risparmio energetico realizzate dalle classi e le scuole che hanno migliorato l’efficienza energetica degli istituti attraverso interventi di tipo strutturale, organizzativo ed educativo. Inoltre in dieci città italiane le scuole le scuole primarie e secondarie di primo grado, avranno a disposizione, come supporto ai percorsi sul risparmio energetico, l’Ecoludobus. Gli alunni potranno visionare mostre e apparecchiature che usano energie rinnovabili, fare giochi e laboratori condotti da animatori di Legambiente, monitorare i consumi energetici della scuola. Un Libro per l'Ambiente: Un libro per l’ambiente - percorsi di lettura partecipata (per tutti gli ordini si scuola) Il premio “Un libro per l’ambiente” è un’iniziativa promossa ogni anno da Legambiente e La Nuova Ecologia per promuovere la partecipazione di bambini e ragazzi, un’esperienza unica ed originale di lettura collettiva ed individuale. I vincitori vengono decisi da giurie composte da migliaia di giovani lettori che votano, tra i volumi in concorso, quelli che ritengono migliori nelle due sezioni “narrativa” e “divulgazione scientifica”. Le aree tematiche sono: Ambiente e spazi di vita, Salute e alimentazione, Educazione alla pace, all’intercultura e alla legalità, Arte e territorialità.Il percorso educativo offre alle classi la possibilità di diventare giurie del concorso: in questo modo l’insegnante può proporre la migliore editoria sui temi ambientali che ogni anno viene prodotta in Italia stimolando i bambini e i ragazzi alla lettura critica dei testi e del mondo che li circonda. Legambiente  Scuola e Formazione organizza un corso di formazione on-line per supportare la progettazione e la realizzazione dei percorsi educativi. La classe potrà partecipazione al Concorso nazionale per il miglior progetto di educazione ambientale. Materiali per la classe tre volumi selezionati dalla giuria degli esperti schede attività “Oltre le righe” periodico jey (5 numeri), jey card, adesivi  (solo per scuola primaria e secondaria di primo grado) guida alla scoperta dei Piccoli Comuni e depliant sui Centri di Educazione Ambientale di Legambiente vademecum Legambiente, bandiera e attestato di partecipazione Materiali per l’insegnante periodico La Nuova Ecologia (11 numeri) periodico Formazione Ambiente (4 numeri) Portfolio europeo per l’educazione ambientale su richiesta newsletter telematica Legambiente Scuola News tessera socio insegnante e adesivo schede illustrative dei volumi e con le modalità di volto  Contributo per l’adesione: 60 euro    TESSERAMENTO SCUOLE: Scuole Capaci di Futuro: La “Rete di scuole capaci di futuro”  è nata come “luogo d’incontro” (anche virtuale), di confronto e di ricerca comune che potesse aiutare le scuole nel lavoro quotidiano e contribuire ad una scuola migliore capace di dare il suo contributo per una società ambientalmente sostenibile e socialmente solidale. Sono a disposizione delle scuole materiali ed esperienze ed ogni scuola partecipa alla rete lavorando sul terreno che le è più congeniale: il curricolo, l’organizzazione interna, la qualità dell’apprendimento e dell’educazione, la collaborazione con gli attori del territorio, i percorsi di educazione ambientale, l’organizzazione per i propri allievi di esperienze in natura, l’impegno civile ed etico in azioni concrete per l’ambiente vicino e sui problemi planetari, la cura per la sostenibilità delle strutture (risparmio energetico, raccolta differenziata, ecc.) e la qualità dell’alimentazione, la promozione di iniziative culturali per la scuola ed il territorio. La scuola potrà partecipazione al Concorso nazionale per il miglior progetto di educazione ambientale. La scuola riceve: periodico La nuova Ecologia (11 numeri) periodico Formazione Ambiente (4 numeri) newsletter telematica Legambiente Scuola News tessera socio insegnante (referente) e adesivo vademecum Legambiente, bandiera e attestato di partecipazione guida alla scoperta dei Piccoli Comuni d’Italia e depliant sui Centri di Educazione Ambientale di Legambiente Portfolio europeo per l’educazione ambientale un Quaderno di Legambiente a scelta fra: Educare è difficile, Evaluation of competencies in environmental education, Uscire dal petrolio, Terre blu, Pianeta Rifiuti, Dalla parte di Darwin un percorso educativo/volume a scelta fra:  Tesori d’Italia, Cambio di  clima, Incontrare il mondo, Il cortile della scuola (solo scuola infanzia), Mobilità e traffico(anche per scuola infanzia), Rifiuti (anche per scuola infanzia),  Voglia di verde, Operazione ragazzi in città,  Acqua, Energia Costo adesione 80 euro per la prima iscrizione - 60 euro per il rinnovo.    

Informazioni aggiuntive