Nel nome del padre





 

Nel nome del padre

Antonio Vassallo ricorda il proprio genitore Angelo,sindaco –pescatore.   Dopo oltre venti anni, il circolo di Corato di Legambiente è il primo circolo dell’associazione ecologista che viene intitolato ad Angelo Vassallo,il sindaco  pescatore di Pollica (Salerno ) ucciso da ignoti il 5 settembre 2010. Molti sono stati gli impegni del primo cittadino per la tutela del territorio e per la legalità, per la valorizzazione dei prodotti tipici. Per ricordare la figura dell’uomo e del sindaco Angelo Vassallo, il circolo di Corato di Legambiente,il giorno 30 novembre 2011, ha organizzato una manifestazione all’Istituto Tecnico Commerciale “Tannoia” con la presenza tra gli altri di Antonio Vassallo. Sono intervenuti anche la dirigente dello stesso istituto Caterina Montaruli, Sebastiano Venneri,vicepresidente nazionale, Francesco Tarantini,presidente regionale e Giuseppe De Leo ,presidente del circolo,assente l’amministrazione locale. Il figlio Antonio,nel corso dell’evento, ha ricordato la figura del padre, il suo stile di vita, i suoi modi dell’agire politico, in un periodo, in cui la crisi e la depressione economia e sociale stanno rimodulando molti sistemi  relazionali.   - Chi è stato Angelo Vassallo ? Angelo Vassallo è stato colui che ha dimostrato che, la politica onesta, la  politica produttiva e costruttiva, esiste. Ha rappresentato per tanti anni  il suo comune, è stato presidente della comunità montana, è stato  consigliere provinciale, e per quello che valeva o poteva rappresentare  erano cariche che gli stavano strette. Allo stesso tempo però, a prescindere  della carica posso dirvi che era lui che rappresentava il Cilento, era lui  che era il punto di riferimento, era lui che portava bene al territorio era  lui la parte operante politica, e oggi se viviamo in un paese che non sa  cos'è la crisi economica, o se riesce comunque a contare 40 mila presenze estive in un paese di 800 anime, è solo grazie a mio padre.   - Quali sono i ricordi più importanti gli sovvengono di tanto in tanto di Suo padre ?  Tutti i giorni penso a quella notte, ed è qualcosa che torna in continuazione nella mente e a cui non riesci a non pensare. Ma penso spesso  anche ai bei momenti, alle vittorie politiche, alle sue soddisfazioni ottenute con le assegnazioni della bandiera blu, le 5 vele e tutti i più bei riconoscimenti che riusciva ad ottenere grazie al rispetto che aveva per l'ambiente.      -Da padre quali principi e valori vi ha inculcato ?  Oggi se ho la forza di andare avanti, se sono presente nell'amministrazione comunale, se insieme a mia mamma e mia sorella portiamo avanti la nostra attività, è solo grazie alla forza che ci ha lasciato, lui riusciva con semplicità a portare avanti qualsiasi iniziativa e riusciva a risolvere i problemi grandi e piccoli sempre rispettando i veri valori della legalità.   - Qual’era il sogno di Angelo Vassallo ? Nel suo percorso ha aspirato sicuramente anche a cariche più alte, e lo sapeva che erano tante le sue qualità, penso però che negli ultimi anni si era stancato, era nauseato dalla politica che non gli aveva dato spazi, e voleva solo portare avanti le sue iniziative nel suo comune, nel paese dove aveva iniziato la sua avventura, e penso che il suo sogno era proprio riuscire far diventare il suo comune un eccellenza d'Italia.   - Secondo Lei, come si valorizza la legalità ? Per me è più facile seguire i valori della legalità, ho un punto di riferimento che la rappresenta. E' per valorizzarla bisognerebbe parlarne in   continuazione, nelle scuole dovrebbero inserire dei spazi per trasmettere ai  ragazzi cosa è giusto e cosa è sbagliato.    -Che cosa è rimasto di Suo padre ? E' tanto quello che ci ha lasciato, è importante sapere che ogni giorno in ogni posto d'Italia arriva almeno un riconoscimento o qualche intitolazione per quello che rappresenta. Esiste un forte rispetto per noi ed è importare non dimenticare, avere la sua figura come esempio potrebbe aiutare tutti.   -Qual è il ricordo che ha la città di Pollica ? Pollica è molto grata e rispettosa, e oggi come noi aspetta giustizia e vuole chiarezza per quello che è successo, sa bene che chi ha perso non siamo solo noi familiari, ma è tutto il territorio, ognuno dei cittadini di Pollica conserva dei ricordi che porterà per sempre e non dimenticheranno mai Angelo Vassallo.         Giuseppe Faretra       Links su Angelo Vassallo:   http://www.legambientecorato.it/index.php/notizie/600-la-bella-politica-   http://www.legambientecorato.it/index.php/notizie/601-giornata-in-memoria-di-angelo-vassallo   http://www.lanuovaecologia.it/viewAll.php?tag=Angelo%20Vassallo   http://www.beppegrillo.it/2011/09/angelo_vassallo/index.html   http://www.repubblica.it/cronaca/2010/09/06/news/acciaroli_sindaco-6790097/   http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2011/30-novembre-2011/-collegno-casa-ambiente-dedicata-ad-angelo-vassallo-1902367799608.shtml  

Informazioni aggiuntive