Puliamo il Mondo 2005

  • Stampa




E’ il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.

Dal 1993, Legambiente ha il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1.500 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano. Si è svolta, infatti, dal 23 al 25 settembre la più grande iniziativa di volontariato ambientale, portata in Italia da Legambiente a partire dal 1994 e conosciuta internazionalmente come Clean Up the World, un grande progetto nato nel 1989 a Sidney, in Australia, che coinvolge ogni anno circa 38 milioni di persone in oltre 120 Paesi. Puliamo il Mondo è giunta quest’anno alla sua dodicesima edizione e il motore della campagna è la partecipazione diretta dei cittadini in un'azione di pulizia allo stesso tempo concreta e simbolica: per recuperare molte aree dalla sporcizia e dal degrado in cui versano, ma anche per promuovere una gestione corretta , sostenibile ed efficiente dei rifiuti e una maggiore attenzione al territorio. Partendo dalle scuole,luogo di formazione del cittadino del futuro, è possibile educare i bambini e i ragazzi che un futuro migliore è possibile partendo da piccoli gesti concreti . l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine. A Corato dal 1993 la manifestazione mobilita le amministrazioni comunali, le scuole,e l’ASIPU,l’azienda locale che si occupa anche della pulizia della città. In Puglia quest’anno ben quarantuno centri  hanno aderito con la pulizia di vari siti ,aree periferiche, boschi,fondali marini. In modo particolare, le operazioni di pulizia si sono  svolte nella Grotta Cavone in contrada Murgetta Rossa a Spinazzola -Bari, una voragine profonda dove tra i molti rifiuti scaricati abusivamente c’erano ben venticinque carcasse di autovetture ed un camion telato.  A Porto Cesareo -Lecce i protagonisti di Puliamo il Mondo sono stati alcuni sommozzatori volontari, provenienti da tutta Italia, che si sono dati da fare per recuperare i rifiuti sommersi e per bonificare insenature e grotte marine. A Corato i ragazzi di varie scuole di ogni ordine e grado si sono impegnati a ripulire alcune aree della zona precollinare della Murgia coratina, in modo particolare, la pineta di Fungisterno e alcuni siti limitrofi. Molte volte, l’incuranza e l’inciviltà di alcuni cittadini mortificano i siti che potrebbero essere fruibili da parte di tutta la cittadinanza. L’evento con piccoli e semplici gesti intende far ripristinare quei luoghi. Inoltre Puliamo il Mondo è arrivata già lo scorso anno in Ghana dove Legambiente sta promuovendo in collaborazione con l' organizzazione non governativa italiana COSPE, l’associazione ghanese “Ghana Wildlife Society” e l'Assemblea di Distretto locale, un programma per la sperimentazione di un modello pilota di gestione integrata dei rifiuti nella città di Axim, capitale del distretto occidentale. La seconda edizione di Puliamo il mondo in Ghana è resa possibile anche grazie al contributo della Vice Presidenza della Provincia di Roma – Assessorato Tutela Ambientale e al Comune di Piccioli. Contemporaneamente, aderendo a Clean Up the World, in altri Paesi del mondo milioni di volontari hanno dato vita alla stessa iniziativa di pulizia del territorio, in Europa, in Africa e in Asia, nelle Americhe e in Oceania. Puliamo il Mondo è organizzata con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio, del Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca, dell'Anci, dell'Upi, di Federparchi, di Fise Assoambiente, dell'Uncem, dell'Unep e della Rappresentanza a Milano della Commissione europea.