PULIAMO CORATO: PRIMA TAPPA PIAZZA ALMIRANTE

  • Stampa




PULIAMO CORATO: PRIMA TAPPA PIAZZA ALMIRANTE

Un sentimento condiviso da tutti in città è sicuramente lo sconcerto per le condizioni in cui versano il decoro e la pulizia di Corato. Sulle cause di questo peggioramento ci sarebbe da ragionare e discutere molto. A cosa dobbiamo attribuire lo scadimento comportamentale che sembra aver colpito i cittadini?

 

O almeno una parte dei cittadini. Qualcuno potrebbe far notare che questo andamento negativo si è accompagnato all’instabilità politica e all’assenza di una guida sicura a Palazzo di Città, ma sarebbe davvero deludente pensare che i cittadini di Corato abbiano bisogno della presenza di una qualsiasi autorità per essere obbligati a comportarsi bene. Quel che è certo, è che non possiamo più aspettare che intervenga qualcuno dall’alto o dall’esterno per riportare la nostra città ad essere pulita e bella, come merita di essere. E’ necessario che quanto prima si segnali alla cittadinanza che ci sono tante persone a cui questo tema importa e che sono pronte a dare l’esempio con le proprie azioni non solo a chi invece vi presta meno attenzione, ma anche a chi legittimamente critica e si lamenta, ma poi non agisce. Per farlo, Legambiente Corato ha deciso di lanciare una campagna di sensibilizzazione, PuliAmoCorato e di partire questo 31 luglio da Piazza Almirante. Alle 19.00 ci ritroveremo in piazza e ci divideremo in tre squadre ispirate alla flora del nostro territorio: il Leccio, la Quercia spinosa e la Roverella. Questa formula è stata scelta innanzi tutto per solleticare lo spirito di competizione dei partecipanti e aggiungere un po’ di pepe ad un format che Legambiente organizza da decenni in occasione di Puliamo Il Mondo. In secondo luogo, fedelmente alla missione di divulgazione ed educazione ambientale del Circolo, sarà questa l’occasione per conoscere un po’ meglio la nostra Murgia e le sue piante. Naturalmente per la squadra vincente non mancherà un riconoscimento, quanto mai…dolce. Un gelato sarà offerto infatti ai vincitori, in collaborazione con una gelateria vicina alla piazza. Ancora una volta siamo felici di avere dei compagni d’avventura in questa esperienza: Corato Open Space, che ha costruito una bellissima bandiera per ognuna delle tre squadre, e Buoncampo, che ci supporta nelle piccole e grandi necessità e che ci aiuta a tenerci in contatto con le associazioni amiche. Ci auguriamo che questo evento possa essere molto partecipato e che ispiri nelle persone la volontà di credere ancora in una Corato più bella e più pulita. E naturalmente speriamo anche che tutti si divertano, perché il volontariato è anche questo. “Durante i mesi di lockdown ci siamo detti che saremmo diventati più bravi. Io sono sempre stata scettica su questa ipotesi”, afferma la Presidente di Circolo, Nadia Saltarelli. “I cambiamenti, specie nelle persone, hanno bisogno di consapevolezza, di volontà e di sforzo. Questo non vuol dire che dobbiamo sentirci persi o che non possiamo sperare in un cambiamento in ciò che oggi non va. Vuol dire soltanto che dobbiamo rimboccarci le maniche e cominciare a lavorare. D’altronde, la soddisfazione che deriva dall’aggiustare qualcosa con le proprie mani è sempre più grande di quella che viene dall’avere il piatto pronto. Noi cittadini possiamo molto e lo dimostreremo”.